Governo Tecnico: è già ora della fine?

Non è una vera e propria formazione politica ma sta a capo del governo del nostro Paese.
Il Governo si trova in un momento di svolta: prima era forte grazie alla nomina ricevuta dal capo dello Stato, della pressione dei mercati, dello stato di emergenza e della fiducia della maggioranza degli italiani. Oggi (come si poteva immaginare) la situazione si è lentamente deteriorata: i partiti politici sono meno convinti nel sostegno al governo e la fiducia è in lento declino.

I problemi nascono con il rapporto tra partiti e governo, i sondaggi non premiano i partiti che sostengono il governo tecnico e i partiti di opposizione stanno attaccando duro per non perdere voti a favore di Grillo.
La Fornero sembra arrivata al capolinea, il problema degli esodati sembra non sia mai stato sotto il suo controllo e l’ultimo qui pro quo sui dati presentati dall’INPS ne è l’ennesima prova. Arrivata al capolinea perchè l’ira dei partiti potrebbe cadere proprio su di lei, IDV e Lega voteranno una sfiducia, ma anche parte del PD potrebbe gradire un nuovo ministro del lavoro, per non parlare del PDL che manderebbe tutto il governo a casa. Tutto dipenderà da cosa dirà la Fornero settimana prossima in parlamento. Comunque qualche testa dovrà cadere, o quella dei dirigenti INPS oppure quello della ministra (perché è evidente che qualcuno ha sbagliato).

Cosa potrebbe aiutare il governo? In primis vedere gli effetti della fase II, cioè quella della crescita. Tasse ce ne sono state e sembra non finiscano mai, ma la crescita? Passera sembra sfiduciato dall’interno e anche le famose riforme strutturali sono un po’ ferme (più per colpa del parlamento che per colpa del governo).
2) Il versante europeo: strappare gli eurobond, una unione politica oltre che monetaria o qualsiasi altra apertura da parte della Germania sarebbe una grande vittoria politica per Monti. A mio avviso è questa la carte vincente da giocare, se riuscirà a strappare gli Eurobond, allora il Governo sarà più difficile da attaccare perché avrà gli onori di aver sfiancato e battuto le resistenze Tedesche.
3) Lasciare che l’opinione pubblica e i partiti si prendano la testa della Fornero; Monti non ha sedie da piazzare per mantenere strane alchimie politiche e avere un Ministro al posto di un altro non gli cambia la vita, ma potrebbe dare quel contentino che lo aiuterebbe a portare avanti la baracca.

Appunto: “portare avanti la baracca”, oggi come oggi sembra che la situazione sia questa; i partiti andranno al voto ad Ottobre? Per ora l’ipotesi sembra lontana e tutto dipenderà dalle situazioni che si andranno a creare. Se ci sarà un episodio che possa dare un pretesto per far scattare la sfiducia e andare al voto i partiti (PDL sospettato numero uno) non si tireranno indietro.

Perché, per chi non se ne fosse accorto, la campagna elettorale è già partita.

Annunci

5 thoughts on “Governo Tecnico: è già ora della fine?

  1. A sensazione, ho idea che il primo partito che fa cadere il governo avrà più di qualche gatta da pelare a farsi votare dagli italiani, anche se la fiducia a Monti sta calando velocemente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...